Gestione Crisi

 
La crisi d'azienda, se affrontata nel modo e nei tempi giusti, puo' trasformarsi nell'opportunità di autofinanziare la propria impresa attraverso la ridefinizione e lo stralcio dei debiti pregressi, consentendo di ritrovare equilibrio economico e finanziario.

Trasforma la crisi in opportunità

Lo Studio Porcaro Commercialisti & Avvocati e’ da sempre partner delle aziende:

  • nella programmazione e nel controllo

Il miglior modo per prevenire situazioni di crisi e’ l’applicazione continua di politiche di programmazione e controllo, come la redazione di un Piano Industriale per:
1) definire le strategie future e l’entita’ delle risorse da impiegare;
2) fornire una chiara informazione agli organi aziendali;
3) migliorare la comunicazione con gli stakeholders.

  • nell’agire con tempestività

Le situazioni di crisi finanziaria e di liquidita’ possono verificarsi con estrema velocita’. E’ fondamentale non trascurare alcun segnale ed intervenire alle prime manifestazioni o quando si e’ a conoscenza di future difficolta’, evitando di rimandare e far degenerare il problema.

  • nell’applicare gli strumenti per risolvere la crisi

Per ogni tipologia di “stato di crisi” esistono uno o piu’ strumenti di risoluzione. Piu’ precisamente, quando la crisi e’ risolvibile attraverso il rilancio aziendale o il miglioramento della gestione, essi sono:
- Piano di risanamento ex art. 67 L.F.;
- Efficientamento bancario;
- Immissione di nuovo capitale, proprio o di terzi.

Quando invece il rilancio aziendale o il miglioramento della gestione non consentono di risolvere lo stato di illiquidita’, le azioni di risoluzione piu’ appropriate sono:

  • Presentazione istanza di ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria ex art. 2, D.L.347/03 (c.d. legge Marzano);
  • accordo di ristrutturazione del debito ex art. 182-bis L.F.;
  • concordato preventivo ex art. 160 L.F.;
  • transazione fiscale ax art. 182-ter LF.

I clienti assistiti dallo Studio Porcaro Commercialisti che hanno aderito a questi ultimi strumenti hanno ottenuto notevoli riduzioni dei debiti nei confronti dei propri creditori e del Fisco, riuscendo a pagare anche solo il 12% del debito complessivo in piu’ anni.